talvolta riusciva

il misuratore di cattiva parola*

sul conto di un altro, magari un amico

 

più l’orecchio ne riceveva

più era capace di cancellarne

 

e lui, sempre più atto a non

cambiare idea sul conto di nessuno (si hanno mai davvero idee su qualcuno?)

per via di quel magico misuratore

 

adottato (come per semplice magia)

come neutralizzatore di cattiva parola

sul conto di chicchessia (via libera alla conoscenza dell’altro,

—                                                                    alla curiosità di segno)

 

aveva preso da tempo a lasciar andare

come una musica una corrente d’aria

semplice accesa fattuale      [risolutivamente

 

– un concerto per filo, quella vecchia timidezza, risorgiva

[antico, innato, vecchio – stesso filo sonoro, per piccola orchestra

 

 

 

(*) facilità a dir sempre peggio riguardo qualcuno, ma anche su qualcosa
Annunci