tocco giorni con nome

sbilanciati in altrove e

riarso il dato che gira

su  intorno e sotto(a,di)sé

trovo un cenno come aver

premuto play sulla spalla

aver riaperto quella custodia

con tutta la mancanza

calligrafata chissà in che data

ti chiedo come scusa in un

abbraccio che mi stringo d’aria

sì che l’altra spalla poi prema stop

a un vuoto di cascata

questa scrittura

Annunci