La fotografia che traccia  il tempo, lo rintraccia – e allora nulla è perso, né perduto. Tempo e verbo perdere non si sono mai conosciuti. Né lasciati. L’invenzione di un mezzo così – avere come una nuova consapevolezza. Di tempo. Del tempo. Un nuovo -sempre nuovo, già – “modo di rifletterlo”. E allora proverei a crederlo un credo, a pensarlo un pensiero. Uno spazio possibile – un sempre e un mai nella stessa tazza. Già.

 

 

 

 

 

 

Annunci