“Ci spetta solo un quarto della parola”*

scrive Corrado Costa.

Gli spazi (gl’ispazi) viene da crederli mai privi di orizzonte (orizzonti?)

si mette in ordine il giorno nel suo proprio tempo – dentro, fuori

ieri abbiamo pensato le parole come i minuti (contate contati, contabili)

e un bambino ha detto sì, minuti frasi parole ore – cantate cantati cantabili

ci spetta solo un quarto della parola

il resto è giorno un po’ notte [e quarti

 

(*) Corrado Costa, UN QUARTO DELLA PAROLA (1980)

 

 

 

Annunci