La finestra

Cosa si vede:

Un vecchio dà da bere

dal palmo della mano

a una piccola pianta

spinosa.

Una sedia sul tetto.

Un uccello

vola laborioso

la guarda

girando il collo

grigio chiaro,

prosegue.

Un cancello

si apre meccanico

la sua ombra elaborata

si riflette sul soffitto.

Mezzo uscio aperto

mezzo chiuso.

Da quello aperto

si intravede la bambina

seduta

a occhi chiusi

sul letto.

Quello chiuso

nelle venature del legno

ha grandi occhi

spalancati.

Larghe strisce bianche

sull’asfalto

le gocce di pioggia

a balzi

le saltano.

Le piante

di chi è morta

lasciate in cortile

perché si innaffino

da sole.

Le scarpe della bambina

sul pavimento

una diritta

l’altra sdraiata sul fianco

molto usate

non lucidate

le stringhe

nuove nuove.

Una fotografia appoggiata al muro:

tre giovani e bambina.

La bambina più che altro

un burattino,

più sorridente

più felice di loro,

troppo presente,

quasi fuori scena.

Lo zerbino

rosso, impigliati

molti peli di gatto

fili

granelli di polvere

un bellissimo frammento

di sorriso.

.

 

 

Giulia Agostini.jpgfoto di Giulia Agostini

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci