Prenditi gioco di

me, spavento.

Prenderti cura di

me ti serve. È

sera utilmente, e

buio pure. Il

tempo è un

frutto, e questo

voglio dirti. Alla

luce. “vedi la

differenza tra

me e te?” (chiede il fidanzato

alla fidanzata in un piano

del bar).

La luce

utilmente,

quando ci vedi

troppo, lo stesso (non è mai tanto, troppo).

Sapevi che ci

vuole tempo

anche di

rallentare. [Che

l’impressione a

volte è tutto. (tutto non è mai, niente neanche uguale)

Tutta parole.

Muovo i piedi, e si

Muovono. È tutto

il senso del

sentire, del

sentirsi di vivere.

Una breve –lieve?

voragine. La

convinzione il

convincimento e

l’ora. Sacco di

neve, pressoché

gentile. Ci vuole

molto da fare (molto, che è quasi tutto)

 

 

 

Annunci