Brassaï

Brassaï

Afbeelding-68C6a _ Margo van Berkum

Afbeelding-68C6a _ Margo van Berkum

Le cose a
frazioni stanche.
La città ha anche
belle visioni, e
stavo per
scivolare
.
*
.
Oggi, ha tutti gli
oggetti azzurri
– 
*
.
Di ritorno al
passeggero
*
Wait
in
dance

Originally posted on agenda19892010:

MANDELSTAM-Image1

Come un briciolo di muschio riempie tutta la casa, così la più piccola influenza dell’ebraismo riempie la vita intera. Oh, com’è forte quell’odore!

Come avrei potuto non accorgermi che nelle vere case ebree c’è un odore diverso da quello delle case ariane? Ed è un odore che emana non solo dalla cucina, ma dagli uomini, dagli oggetti e dai vestiti. Ricordo tuttora il dolciastro odore ebraico che mi investì nella casa di legno dei miei nonni in via Kljucevaja, nella Riga tedesca.

Già lo studio di mio padre in casa nostra era diverso dal paradiso di granito delle mie armoniche passeggiate, già mi conduceva in un mondo estraneo, e la promiscuità del suo arredamento, la scelta degli oggetti erano uniti nella mia coscienza da un saldo legame. Prima di tutto la rustica poltrona di quercia la rustica poltrona di quercia con balalajka e muffola e con la scritta: “Chi va…

View original 1.624 altre parole

LETTERA DI GUERRA

Su una lettera di prima della guerra

.

Tornato è dall’universo il buio nella nostra casa,

che non c’è più. Libri, e una lettera,

e oggetti cari, tutto in un’infuocata

immagine si è trasformato. Ma, non siamo

.

scomparsi noi! Neppure i manoscritti bruciano, si dice,

e significa che leggerò ancora

quella cara lettera, dove vuoi, dove vorranno

le parole ridurre questa lunga sofferenza

.

a un lungo noioso pomeriggio invernale,

quando non amo nessuno, e soffro

perché tutto è così ordinario, e tutto è normale,

perché non c’è quell’esaltazione che restituisca

.

il primo giorno d’amore – quella novella creazione del mondo,

quel cuore che cresce e si fa pioppo sopra l’acqua!

Ma, che almeno questa sofferenza cessi di fiorire

e una buona volta se ne vada

.

ognuno, là dove vuole:

Nel fuoco! Nell’acqua! Nell’aria! E noi? In casa di chi?

Noi staremo qui, dove Mamma coltiva rose e frutta,

e alleva noi, orfani, nel proprio palmo.

CIMG5338

Per associarsi a Il ponte del sale: http://ilpontedelsale.csvrovigo.it/info-e-ordini/

Originally posted on O o:

Mio nonno ha perso la vita cadendo dall’argine a Ostenda mentre fotografava i miei due cugini. Può capitare così facilmente quando si guarda attraverso un obiettivo; per una frazione di secondo non esiste nient’altro fuori dall’inquadratura, e per trovare l’inquadratura giusta bisogna spostarsi di continuo in avanti, all’indietro, di lato.

Martine Franck

(Capire una fotografia, J. Berger, p. 184 )

Martine Franck. Yaacov AGAM, Israeli artist.

Martine Franck Yaacov AGAM, Israeli artist.

View original

Josef Sudek - Remembrances of Architect Rothmayer, Mr. Magician, 1960

Josef Sudek – Remembrances of Architect Rothmayer, Mr. Magician, 1960

vado
i quadri
del giorno
(“io cresco io cado”, mi pare di aver scorto questo verso da Zanzotto)
Come in tempo il
gomito si
dispiega
*
Manca la luce. Si
può pensare
sedendo

si sta storti

ad aspettare –

stanchi,

scompare già una mano

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 198 follower